Vai al contenuto

Voopoo Argus G2 Recensione: Fantascientifica!

voopoo argus g2 sigaretta elettronica recensione

Tempo di lettura 8 minuti

Dopo aver esaminato la Argus P2, oggi mi dedicherò alla sua “sorella”, la Argus G2.

La Argus G mi aveva notevolmente impressionato e, devo ammettere, le mie aspettative per questo nuovo modello sono piuttosto elevate.

Inoltre, vi offrirò a breve un confronto dettagliato tra la Argus P2 e la Argus G2, per aiutarvi a comprendere le differenze questi due dispositivi.

voopoo argus g2 sigaretta elettronica grigia

Voopoo Argus G2

Recensione di:

Il mio voto: 4.7/5.0

La Argus G2 si è rivelata un’eccellente Pod Mod, distinguendosi particolarmente per il suo design originale dalle simpatiche animazioni, tra cui spicca quella di un Ufo che si attiva mentre si svapa. Offre un’ottima resa aromatica, non presenta perdite di liquido e vanta resistenze dalla lunga durata. Unico neo è l’impossibilità di disattivare le animazioni, le quali incidono negativamente sull’autonomia della batteria. Nonostante questo, la Argus G2 mi ha sorpreso per la sua originalità e le solide performance.

Design e Qualità Costruttiva

La Voopoo Argus G2 si rivela sin da subito come una versione più “estrosa” del suo predecessore, se mi concedi il termine.

Si distingue per un display di grandi dimensioni sulla facciata, luci colorate, un sistema di vibrazione, un’interfaccia utente degna di un’astronave e delle animazioni simpatiche che esploreremo tra poco.

voopoo argus g2 sigaretta elettronica display

Il corpo della Argus G2 è fabbricato in lega di zinco; di conseguenza, non è particolarmente leggera (86g), ma offre una solida robustezza.

Nonostante ciò, risulta comoda da trasportare in tasca e l’ergonomia, a mio avviso, è eccellente.

voopoo argus g2 sigaretta elettronica colori disponibili

All’interno della confezione è incluso anche un laccetto da collo che può essere agganciato al dispositivo, aggiungendo un ulteriore elemento di praticità.

Un’altra caratteristica degna di nota è l’inserto antiscivolo situato alla base della Pod Mod, che ne facilita il posizionamento su superfici lisce, mantenendola in piedi senza problemi.

voopoo argus g2 sigaretta elettronica luci rgb

Per quanto riguarda le rifiniture, devo ammettere che sono impeccabili; Voopoo ha davvero svolto un ottimo lavoro.

In sintesi, Voopoo ha esplorato nuove frontiere estetiche senza però trascurare l’elevata qualità costruttiva che contraddistingue il marchio.

Pod e Resistenze

La Voopoo Argus G2 si presenta con le nuove cartucce Pod Argus dotate di resistenze integrate.

voopoo argus g2 sigaretta elettronica capacità liquido

Nella confezione troviamo:

  • x1 Argus Pod con resistenza da 0.4 ohm e capacità di 3ml
  • x1 Argus Pod con resistenza da 0.7 ohm e capacità di 3ml

Un aspetto particolare di queste nuove pod è la loro praticità di ricarica: possono essere caricate di liquido dal lato senza necessità di rimuovere la cartuccia dalla Argus G2, il che è estremamente comodo.

voopoo argus g2 sigaretta elettronica ricarica liquido

A differenza delle precedenti cartucce Argus, queste nuove versioni presentano una campana della resistenza ingrandita, migliorando significativamente l’esperienza aromatica.

Per quanto riguarda la compatibilità, le nuove Argus Pod possono essere utilizzate con tutti i modelli della serie Argus, inclusi quelli precedenti.

Inoltre ti ricodo, che se volessi utilizzare delle resistenze sostituibili è possibile acquistare a parte una Argus Pod che ospita le ottime ITO Coil, anche se sinceramente ti consiglio quelle con resistenze non sostituibili, che ho trovato migliori.

voopoo argus g2 sigaretta elettronica compatibilità

Una riflessione personale che vorrei aggiungere, similmente a quanto notato nella recensione della Argus P2, riguarda la scelta di Voopoo di includere pod con resistenze sub-ohm, come 0.4 ohm e 0.7 ohm.

Forse sarebbe stato più appropriato optare per due pod, una da 0.8 ohm e l’altra da 1.2 ohm, considerando che chi utilizza queste pod mod le predilige generalmente per il tiro di guancia.

Perdite di Liquido

voopoo argus g2 sigaretta elettronica perdita liquido

Un altro punto di forza delle nuove Pod Argus è l’assenza totale di perdite di liquido e la minima formazione di condensa.

Utilizzare l’Argus G2 è stato un piacere, liberandomi dalla necessità di asciugare frequentemente l’apparecchio con carta assorbente, come spesso accade con altre Pod Mod.

Durata delle Resistenze

voopoo argus g2 sigaretta elettronica durata resistenze

Anche in questo ambito, Voopoo ha lavorato bene: la durata delle resistenze è straordinaria, raggiungendo almeno 80ml con una singola resistenza, utilizzando liquidi poco incrostanti.

In conclusione, per quanto riguarda le pod e le resistenze, Voopoo ha colto nel segno.

Queste nuove Argus Pod offrono un’esperienza aromatica impressionante, non presentano perdite di liquido e vantano una durata notevole.

Resa Aromatica

La Argus G mi aveva stupito per la resa aromatica lo scorso anno, e devo ammettere che la Argus G2 ha ulteriormente elevato il livello.

L’aroma che questa nuova versione è in grado di offrire mi ha particolarmente colpito.

Si è dimostrata eccellente con ogni tipo di liquido testato, ma si è distinta soprattutto con i liquidi tabaccosi.

voopoo argus g2 sigaretta elettronica design

Ho utilizzato esclusivamente la Pod da 0.7 ohm e posso confermare che la qualità del vapore prodotto è notevole: abbondante, felpato e contrastato.

Un altro punto di forza è la possibilità di calibrare con precisione il tiro, grazie a uno slider molto pratico posizionato sul lato del dispositivo.

Questo permette di passare agevolmente da un tiro aperto a uno più chiuso MTL, soddisfacendo le preferenze di una vasta gamma di utenti.

Funzionamento

La Argus G2 di Voopoo offre una varietà di modalità di svapo, ciascuna arricchita da una propria animazione grafica, rendendo l’esperienza visivamente stimolante:

Super Mode: Sapore intenso e corposo.

voopoo argus g2 sigaretta elettronica super mode

Smart Mode: Esperienza di svapo ottimale, permette di modificare i watt senza superare i limiti raccomandati. (Max 30W)

voopoo argus g2 sigaretta elettronica smart mode

Eco Mode: Riduzione del consumo di energia e liquido.

voopoo argus g2 sigaretta elettronica eco mode

Questo display è probabilmente il più “assurdo” che abbia mai visto su una Pod Mod.

Una critica che devo evidenziare riguarda proprio questi effetti visivi: comportano un consumo più elevato della batteria e, sfortunatamente, Voopoo non offre la possibilità di disattivare queste animazioni.

Per quanto riguarda le informazioni visualizzate sul display per ciascuna modalità, includono:

  1. I watt impostati.
  2. Il valore Ohm della resistenza installata.
  3. Il conteggio dei puff effettuati.
  4. Il livello di carica della batteria.

Cambiare modalità è semplice: basta premere x2 volte il tasto fire situato sul lato della Argus G2.

Non ho riscontrato grandi differenze tra le tre modalità in termini di resa aromatica.

Personalmente, ho preferito utilizzare la modalità Smart, impostando il wattaggio a mio piacimento.

Continuando…

Per accedere al menu, basta premere x5 volte il tasto fire per navigare tra le varie opzioni:

voopoo argus g2 sigaretta elettronica menu
  1. Power Off: Per spegnere il dispositivo.
  2. Clear Puff: Per azzerare il contatore dei puff.
  3. Lock: Per bloccare il tasto fire, mantenendo attivo il tiro automatico.
  4. Light On/Off: Per attivare o disattivare le luci RGB ai lati del display (utile per risparmiare batteria).

Come già detto per la Argus P2, avrei semplificato l’interfaccia, dato che, a mio parere, può risultare complessa per chi è nuovo a questo tipo di dispositivi.

Un altro aspetto da considerare è il tiro automatico, che attiva la vaporizzazione semplicemente aspirando dal beccuccio, oltre al tradizionale tiro tramite pulsante.

Tuttavia, il posizionamento del tasto fire sul lato può risultare scomodo.

voopoo argus g2 sigaretta elettronica sistema di vibrazione

La Argus G2 si distingue anche per la funzione di vibrazione, che si attiva non solo quando si inserisce la cartuccia nel dispositivo, ma anche in caso di malfunzionamenti, offrendo un feedback tattile immediato all’utente.

Batteria e Ricarica

La Voopoo Argus P2 è equipaggiata con una batteria integrata da 1000mAh.

voopoo argus g2 sigaretta elettronica batteria

È importante sottolineare che, nonostante gli effetti visivi del display siano sicuramente accattivanti e contribuiscano a un’esperienza utente scenica, tendono purtroppo a incidere negativamente sull’autonomia della batteria.

In condizioni di utilizzo normale, sono riuscito a garantirmi circa una giornata di svapo, mantenendo i wattaggi bassi, nell’ordine dei 12-14W, con le luci del display disattivate e moderando la frequenza dei tiri.

Un aspetto decisamente positivo riguarda invece la ricarica: grazie alla presa USB-C da 2 Ampere, la ricarica della Argus G2 è estremamente rapida, consentendo al dispositivo di raggiungere la carica completa in circa 30 minuti.

Verdetto Finale

In conclusione, la Voopoo Argus P2 mi è piaciuta e rappresenta un eccellente successore del modello precedente.

Questa Pod Mod si distingue per il suo design attentamente studiato e originale, una resa aromatica superiore, una regolazione dell’aria precisa, l’assenza di perdite di liquido e una notevole durata delle resistenze.

L’unico rammarico è relativo alla batteria, la cui durata risulta “limitata” a causa degli effetti visivi che, sebbene siano indubbiamente attraenti, tendono a consumare eccessiva energia secondo la mia esperienza.

A chi è adatta la Voopoo Argus P2?

È perfetta per chi è alla ricerca di una Pod Mod estremamente versatile e affidabile, ideale sia per essere portata in giro sia da usare in casa.

Chi desidera un dispositivo versatile sotto ogni aspetto, senza dover compromettere sul design o sulla qualità dell’esperienza di svapo, troverà nella Argus P2 un’ottima compagna di “viaggio”.

Pro e Contro

Pro

  • Prezzo
  • Resa aromatica
  • Durata resistenze
  • Design accattivante e originale
  • Niente perdite e condensa
  • Comoda da tenere in mano
  • Regolazione dell’aria precisa
  • Ricarica del liquido semplice e senza perdite
  • Compatta e facilmente trasportabile
  • Ricarica rapida USB-C 2A in circa 30 min
  • Regolazione della potenza con modalità Smart
  • Tiro automatico reattivo
  • Pod compatibili con la serie Argus
  • Possibilità di utilizzare Pod con resistenze sostituibili (ITO Coil)

Contro

  • Le animazioni “segano le gambe” alla batteria e non si possono disattivare
  • L’interfaccia utente può essere complicata per un nuovo utente

La Tua Opinione Condividila Qui!

Ora vorrei passare la parola a te:

Cosa ne pensi della Sigaretta Elettronica Voopoo Argus G2?

C’è qualcosa di specifico che ti ha colpito di questo prodotto, o forse c’è un dettaglio che pensi meriterebbe di essere migliorato?

Oppure, potresti avere un’esperienza personale o un consiglio che non ho menzionato qui?

In ogni caso, sono curioso di sapere cosa ne pensi.

Lascia un commento qui sotto e condividi la tua esperienza o pensieri!

Massimo Monteverdi

Massimo è un appassionato di sigarette elettroniche sin dagli albori di questa tecnologia. Grazie alla sua vasta esperienza, è diventato un vero veterano del settore, conosce a fondo il funzionamento dei dispositivi e ha testato una vasta gamma di liquidi e sigarette elettroniche. Cerca sempre di condividere la sua conoscenza sulle sigarette elettroniche con gli altri appassionati

Leggi Anche


1 commento su “Voopoo Argus G2 Recensione: Fantascientifica!”

  1. Ho preso la G2 da usare in coppia con la G. Sottoscrivo tutto quello che hai scritto nella recensione. Tuttavia riscontro differenze tra le due pod. Una parola va spesa anche sulle pod con resistenza integrata. Forse sarò sfigato, ma sia per la G che per la G2 ho trovato che le pod incluse nella confezione durano pochissimo. Prediligo per entrambe le pod a resistenze intercambiabili ITO. La G ha una regolazione dell’aria più precisa e un flusso più chiuso a parità di regolazione con la G2. Le dimensioni ridotte della G rappresentano un altro punto a favore. La batteria della G2 è pessima a causa delle animazioni. Tira giù un punto percentuale ogni 2 puff, per chi come me ha tiri corti e compulsivi è un problema non da poco. Però almeno per tutte le G che ho modo di vedere, la mia e quelle dei miei amici e colleghi (sì, l’ho fatta praticamente comprare a quasi tutti quelli che conosco), c’è il problema del display che brucia i pixel, rendendolo a poco a poco quasi illeggibile. Per il resto, utilizzando le stesse coil, la resa aromatica è identica per entrambe le pod mod. In definitiva, se tornassi indietro, acquisterei un’altra G piuttosto che una G2, ma tutto sommato restano le due migliori ecig della loro categoria, bruciando a mani basse le tanto decantate Wenax, Smoke e Kiwi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *